venerdì 31 dicembre 2010

Buon Anno

BUON 2011 A TUTTI QUANTI

Auguro a tutti un buon anno augurandovi che sia decisamente migliore di quello che mi sto lasciando alle spalle.

giovedì 30 dicembre 2010

mercoledì 29 dicembre 2010

ciocco


gli ultimi cioccolatini, quelli al latte. Preferisco il fondete, ma in sua assenza mi va bene anche al latte.

Posted by ShoZu

martedì 28 dicembre 2010

venerdì 24 dicembre 2010

Buon Natale

BUON NATALE 
a tutti quanti
 sia ai 4 gatti che seguono in mio blog con una certa regolarità, che a quelli che capitano da questa parti per una sfortunata coincidenza, che a quelli che mai hanno visto e mai vedranno questo blog

bombo


la foto è venuta mossa perché il bombo non faceva che muoversi. Il furbacchione si è rifugiato nel calduccio della serra

Posted by ShoZu

giovedì 23 dicembre 2010

Sul Comodino: Lo ammetto mi è piaciuta la copertina

Uno dei parametri di scelta di un libro è anche la copertina, lo so che non è un buon parametro ma chi se ne frega, anche l'occhio vuole la sua parte. Poi vado a leggere il quarto di copertina, o almeno una parte, per vedere se effettivamente la trama mi può interessare. Comunque quando si entra in una libreria senza una lista di quello che si vuole l'unico sistema, per me, per fare una prima scrematura tra i volumi è proprio la grafica, oltre al numero di pagine.

Ho iniziato a leggere il libro da poco, ma mi ha già preso, scorre bene e c'è quel pizzico di mistero che ti da la voglia di andare avanti nella lettura.
Dal quarto di copertina:

Mark ha da poco iniziato la sua vita da ricercatore a Oxford quando suo padre Alex bussa alla sua porta con un angoscioso segreto da confessare. I brandelli di quel segreto sono rinchiusi in una logora valigia che custodisce i ricordi evanescenti e ossessionanti che per quasi settant’anni suo padre ha cercato di seppellire sotto il peso dell’oblio, mentre brandelli di immagini confuse riaffioravano dal buco nero della memoria. Tocca a Mark ora aiutare suo padre a ricostruire la sua storia, l’epopea tragica e assurda, incredibile eppure drammaticamente reale, di un bambino bielorusso ebreo di cinque anni che è scampato avventurosamente allo sterminio della sua famiglia e del suo villaggio, ha vagato per nove mesi da solo nei boschi, tra la neve e i lupi, è stato catturato da un’unità lettone filonazista, è stato portato davanti al plotone di esecuzione e lì, le spalle contro il muro della scuola, ha rivolto al sottoufficiale che stava per premere il grilletto una strana, perfetta domanda da bambino: «Puoi darmi un pezzo di pane, prima di spararmi?». È stata quella strana domanda a salvargli la vita, anche se non è bastata a preservarlo dalle beffe del destino. Le SS che decidono di prendere quel bambino dai capelli biondissimi e dagli occhi cerulei come loro mascotte, per farne un modello di soldato bambino da utilizzare per la propaganda. Le giornate trascorse a lustrare scarpe. Ora vuole ricordare Alex, ritrovare le sue radici, la sua famiglia, il suo passato, vuole sapere tutto, anche il suo nome, perché quello con cui è cresciuto, si è sposato, ha generato due figli, Alex Kurzem, non è che il nome falso che gli diedero su un foglio di via.

intervallo


Intervallo del balletto "coppelia", l'ultimo nostro spettacolo per questo anno.

Posted by ShoZu

mercoledì 22 dicembre 2010

Vorrei Leggere: Ripartire da una formica con umorismo, ma per chi legge

More about L'orribile Karma della Formicaquarto di copertina:

Kim Lange sa benissimo di essere un'arrivista disposta, per la carriera, a sacrificare tutto, marito e figlia compresi. D'altra parte, così facendo, è arrivata a condurre il più noto talk-show televisivo di Berlino ed è all'apice del successo. Ma il destino è sempre in agguato, ed ecco che un assurdo incidente pone fine alla sua vita. O no? Kim non si sta divertendo per niente: ha preso una gran botta in testa e le sembra di sprofondare in un immenso buco nero. Quando riemerge dal blackout, si sente strana, il suo corpo non è quello di sempre, ha una testa gigantesca... un addome assurdo... sei gambe... Orrore! È diventata una formica! La sua vita mal spesa deve essere espiata, e questa è la punizione. Per di più, con i suoi nuovi occhietti da insetto, finisce nel giardino della sua ex casa, dove assiste impotente alle manovre della ex migliore amica che gira attorno, smorfiosa, al suo ex marito. Ora, per la ex Kim, c'è un solo modo per correre ai ripari: rimontare al più presto nella scala delle reincarnazioni per tentare la difficile risalita da insetto a essere umano. Ma la strada purtroppo è lunga, e non c'è più molto tempo. Attraverso quante altre orribili forme animali dovrà passare? Molte: da porcellino d'India a verme, da scoiattolo a vitello, fino a rinascere in una docile cagnetta, e in ciascuna di queste reincarnazioni verrà messa alla prova per dimostrare che il suo sciagurato cattivo carattere è cambiato.

martedì 21 dicembre 2010

buttati


che è morbido!

Posted by ShoZu

verdura fresca


la neve si sta piano piano sciogliendo mostrando quello che ha nascosto. Per il momento sembra che l'insalata non abbia risentito più di tanto della neve, ma si dovrà vedere cosa succederà nei prossimi giorni, se va sotto zero credo che le verdure non saranno felici

Posted by ShoZu

lunedì 20 dicembre 2010

"L'orribile Attesa del Giudizio Universale" di David Safier

More about L'orribile attesa del giudizio universale
Marie è una specie di Bridget Jones tedesca, le sue storie sentimentali sono state tutte dei fallimenti, non ha un fisico da fotomodella e non può vantale un qualche tipo di talento se non quello di fare sempre le cose meno opportune come mandare a monte il suo matrimonio. Subito dopo aver mandato a monte il matrimonio con Sven incontra Joshua, un uomo affascinante e carismatico, anche se potrebbe sembrare uscito da un manicomio. Peccato che Josha sia Gesù, quello della Bibbia, giunto nuovamente sulla Terra per portare a termine la sua missione: l'Apocalisse, solo che prima vuole vedere di persona come funziona il mondo dopo duemila anni dalla sua morte. La nostra Marie non può fare a meno di innamorarsi di Joshua, il quale sembra proprio ricambiare, e suo malgrado si ritrova ad essere coinvolta in prima persona negli eventi dell'Apocalisse.

La storia scorre benissimo e l'ho letto a tempo di record, certo non si rischia di sganasciarsi dal ridere durante la lettura, ma personalmente mi ha strappato molti sorrisi. Quello che mi piace sono le reazioni di Marie alle assurde situazioni in cui si viene a trovare, comportamenti che rendono il personaggio molto realistico nonostante l'assurda storia in cui si viene a trovare. Personalmente mi è piaciuto il "minestrone" di icone del nostro tempo utilizzate per descrivere le varie situazioni e mi è piaciuto anche il modo in cui viene affrontata tutta la situazione religiosa, senza cadere nel profano o nel bigotto, un mix secondo me ben dosato di scritture classiche e apocrife.

Certo non lo considero un capolavoro come ho letto in alcune recensioni, però non è nemmeno un libro utile per accendere il fuoco o sistemare i tavoli zoppicanti, ma questo lo dice soprattutto chi ha letto il precedente  "l'orribile Karma della Formica". Io personalmente lo consiglierei come piacevole lettura alla quale non si chiede altro che rilassare e far sorridere.

venerdì 17 dicembre 2010

bianco buon giorno


se non fosse per i disagi che provoca svegliarsi con la neve sarebbe bellissimo.

Posted by ShoZu

Tanti auguri


al mio babbo ed al mio zio. Il prossimo anno però niente neve, questo è il secondo anno che per la loro festa nevica da paura. La mi mamma dice "se nevica prima di Natale per 7 giorni si deve rifare" ... speriamo di no, già oggi la città era nel caos.

Posted by ShoZu

Addobbi di Natale


lo so che il video potrà procurare nausea, ma ho cercato di filmare tutte le palline più particolari del nostro albero.

sta per scomparire


il nostro vasino con la pansè sta per scomparire sotto la neve, io ho messo pure un ciotolino con i semini per gli uccellini ed il pettirosso

Posted by ShoZu

sul comodino: attendiamo il giudizio


comprato e subito iniziato a leggere e mi ha preso veramente tanto, se non fosse che oggi devo aiutare i miei ad addossare l'albero credo che lo finirei subito. Il libro comunque è "l'orribile attesa del giudizio universale" di David Safier.
Posted by ShoZu

Dal quarto di copertina: 

L'esuberante Marie ha un talento innato: innamorarsi sempre degli uomini sbagliati. Alla soglia dei trentacinque anni, non può fare a meno di constatare che la sua vita sentimentale è stata un susseguirsi di esperienze fallimentari, ai limiti del tragicomico. Quando tutto sembra perduto, incontra Sven: dolce, sensibile, onesto - magari un po' sfigato - ma talmente innamorato da non vedere cellulite né chili di troppo. Ci sono tutti i presupposti perché Marie possa finalmente coronare il suo sogno e fare il grande passo. Non è mai stata particolarmente religiosa, ma "in bianco davanti all'altare" è un must, perciò decide di sposarsi nella chiesa del suo paese. Senza immaginare che, il giorno delle nozze, in bianco ci andrà davvero, e in tutt'altro senso. Al momento fatidico, infatti, Marie si rende conto che amare Sven "finché morte non li separi" è un lasso di tempo obiettivamente troppo lungo per lei, e manda tutto all'aria.
Di lì a poche ore, di nuovo single e determinata a chiudere con l'altro sesso una volta per tutte, si imbatte in un tipo a dir poco affascinante. Si chiama Joshua, fa il falegname, ha occhi penetranti, una voce profonda e un sorriso angelico. Un'apparizione miracolosa, da far impallidire George Clooney, se non fosse che Joshua è un po' strano: sembra davvero arrivare da un altro mondo. Quando, al loro primo appuntamento, le rivela di essere Gesù, nel cervello di Marie scatta l'allarme rosso: a quanto pare, il suo diabolico karma stavolta le ha fatto addirittura incontrare un pazzo fanatico religioso! Finché non scopre che Joshua è veramente il Messia, tornato sulla terra per il Giudizio Universale. E, mentre lo aiuterà a salvare l'umanità, dovrà riconoscere di essersi perdutamente innamorata del più divino degli uomini in assoluto.
Dopo lo straordinario successo de L'orribile Karma della Formica, Safier ci regala un'altra esilarante commedia con una trama altrettanto originale, piena di sorprese, trovate geniali, situazioni insolite e battute memorabili. Un romanzo semplicemente irresistibile, che parla di tolleranza, speranza e amore.

sotto la neve ...


dalle mie parti si dice "sotto la neve pane, sopra la neve fame". In questo caso sotto la neve pansè

Posted by ShoZu

neve


qui in città sta nevicando e pare proprio che attacchi. Anche lo scorso anno ha nevicato tantissimo e me lo ricordo perché eravamo in pizzeria a festeggiare mio padre e mio zio e fuori c'era la neve alta.

Posted by ShoZu

giovedì 16 dicembre 2010

serata cioccolato


stasera menù fisso con cioccolato in tutte le salse, dall'antipasto, al primo al secondo. Senza scordare i dolci.

Posted by ShoZu

Rabbit Hole - Trailer





Titolo originale: Rabbit Hole
Regia: John Cameron Mitchell
Soggetto: David Lindsay-Abaire
Sceneggiatura: David Lindsay-Abaire
Fotografia: Frank G. DeMarco
Montaggio: Joe Klotz
Musiche: Anton Sanko
Scenografia: Kalina Ivanov
Paese: USA 2010



Nicole Kidman: Becca Corbett
Aaron Eckhart: Howie Corbett
Dianne Wiest: Nat
Tammy Blanchard: Izzy
Miles Teller: Jason
Sandra Oh: Gabby
Patricia Kalember: Peg
Mike Doyle: Craig
Jon Tenney: Rick
Giancarlo Esposito: Auggie
Phoenix List: Danny Corbett
Sara Jane Blazo: Jason's mother
Ursula Parker: Lilly

Il film vede il ritorno di Nicole Kidman, secondo molti al suo antico splendore, nei panni di Becca una donna distrutta dalla prematura morte del filglio di 4 anni. Lei ed il marito Howie, interpretato da Aaron Eckhart, entreranno in un gruppo di sostegno ed insieme alla madre ed alla sorella di Becca piano piano riusciranno a superare questo difficile e tragico momento.

finito


con oggi spero di aver finito con i regali, se poi così non fosse ho finito ugualmente perché il bancomat mi ha mandato a fanculo. Non ho trovato proprio tutto quello che cercavo, la gente si accontenterà. Adesso pausa pranzo con gli spaghetti giapponesi pronti in 3 minuti.

Posted by ShoZu

mercoledì 15 dicembre 2010

"Il Codice da Vinci" Di Dan Brown

More about Il Codice da VinciSu questo libro è stato ormai detto di tutto e di più e penso che ormai siano poche le persone che non sappiano almeno di cosa parla.
Personalmente lo trovo un buon libro da "ombrellone", ovvero libri che scorrono bene, che se interrompi la lettura ogni tanto per fare due chiacchiere con il vicino di ombrellone difficilmente perdi il filo.
Per quanto riguarda le critiche della Chiesa, le trovo assurde dato che il libro fa riferimento, in modo più o meno corretto, a cose di cui si parla già da moltissimo tempo.

pessimo caffè


questo caffè fa veramente schifo. Ci é stato regalato ... certo che quando si regala del ceffé meglio una confezione più piccola, ma di buona qualità che un super pacco scorta per un anno di una miscela che fa veramente cagare.

Posted by ShoZu

ghiaccio


povere pansè sono tutte ghiacciate, come i miei diti ed il mio naso.

Posted by ShoZu

martedì 14 dicembre 2010

Domani torna a casa

Domani torna a casa il mio caro vecchio PC DeepThink con un HD tutto nuovo ... merda se penso a tutto quello che avevo nel vecchio e che ho perso per sempre ... il brutto è che non ho proprio idea di quello che avevo. Questo vuole dire che era roba di poco conto, si potrebbe pensare, ed invece mi sa che tra le altre cose avevo anche materiale importante perso PER SEMPRE!!!

lunedì 13 dicembre 2010

"La donna della mia vita" di Luca Lucini

Regia: Luca Lucini
Soggetto: soggetto originale di Cristina Comencini
Sceneggiatura: Giulia Calenda, Teresa Ciabatti
Fotografia: Alessandro Bolzoni
Montaggio: Fabrizio Rossetti
Musiche: Giuliano Taviani, Carmelo Travia
Produzione: Cattleya, Focus Features International
Distribuzione: Universal Pictures
Paese: Italia 2010
Genere: Commedia
Durata: 96 Min






Interpreti e Ruoli

Luca Argentero Leonardo
Alessandro Gassman Giorgio
Valentina Lodovini Sara
Stefania Sandrelli Alba
Giorgio Colangeli Sandro
Sonia Bergamasco Carolina
Lella Costa Francesca
Gaia Bermani Amaral Irene
Franco Branciaroli Alberto


Giorgio ed Leonardo sono due fratelli che non possono essere più diversi tra loro, come del resto lo sono i loro padri. Giorgio il maggiore è il classico donnaiolo che non riesce a mettere la testa a posto, mentre Leonardo è l'uomo sensibile.
Dopo aver tentato il suicidio a causa della sua ex Leonardo incontra Sara e tra loro è subito amore. Anche lei ha alle spalle una brutta storia con un uomo sposato che non poteva lasciare la moglie debole ed il figlioletto. Peccato che lo "stronzo" di Sara altri non è che Giorgio. Da qui parte tutta la storia degli equivoci, degli amori mancati e delle personalità represse.
A dirigere questa intricata situazione c'è Alba, la madre dei due ragazzi che tiene dentro di se un segreto. Le sue intenzioni sono buone, sono quelle della classica madre che tutto fa e tutto farebbe per proteggere i suoi figli.

Il film è carino, scorre bene e la storia è abbastanza credibile. Ci sono anche delle belle scenette divertenti che non guastano. Un film che consiglio di vedere per una serata in tutta tranquillità.

sabato 11 dicembre 2010